BTP Italia: collocati oltre 20 miliardi. Al Credito Cooperativo 2,7 miliardi

Iccrea Banca e il Credito Cooperativo protagonisti dell’operazione.

 

Il BTP Italia, nel collocamento lampo della giornata del 17 aprile, riservato agli investitori istituzionali, ha raccolto complessivamente 10,49 miliardi di euro, che si aggiungono ai 10 miliardi sottoscritti nei giorni precedenti dal retail. In totale oltre 20 miliardi, vicino al record dei 22,3 miliardi registrati nell'ultima emissione di novembre.

 Nella mattinata di giovedì 17 aprile, il Tesoro ha infatti comunicato la chiusura anticipata dell'offerta agli istituzionali alle ore 09:40, dopo aver chiuso anticipatamente anche la fase riservata agli investitori individuali nei giorni dal 14 al 16 aprile.

 Iccrea Banca, nella sua tradizionale veste di collocatore e, novità assoluta per questa emissione, di Co-Dealer dell’operazione, ha sottoscritto per conto del Sistema del Credito Cooperativo una quota complessiva pari al 13% del totale. Tale importante risultato è il frutto di uno straordinario lavoro di squadra svolto dalle strutture di Iccrea Banca e dalle Banche di Credito Cooperativo .

 Il ruolo ricoperto dall’Istituto Centrale si è tradotto:

  • in una serie di attività che, con il coordinamento del MEF, hanno permesso di mettere a disposizione delle BCC il materiale di comunicazione predisposto dal Tesoro ed opportunamente personalizzato per la promozione presso il pubblico dell’iniziativa;
  • nella partecipazione al consorzio di garanzia;
  • nell’attività di supporto alle BCC nel processo di sottoscrizione;
  • nell’impegno a garantire, a partire dal 23 aprile 2014, primo giorno di quotazione sul mercato MOT di Borsa Italia, l’attività di market-maker sul nuovo BTP Italia per un periodo di dodici mesi, sulla base delle regole di quotazione previste dal MEF. Il sistema del Credito Cooperativo conferma così la sua crescente dinamicità e la posizione sempre più significativa nel panorama finanziario italiano e sul mercato dei titoli governativi.

 Il sistema del Credito Cooperativo conferma così la sua crescente dinamicità e la posizione sempre più significativa nel panorama finanziario italiano e sul mercato dei titoli governativi.

 

 ​